Il colpo della strega

Andava tutto bene questa mattina. Mi sono riposato bene ed alzato dal letto senza disturbi. Facendo la barba nel bagno, mi sono inclinato un po’ sopra il lavandino per poter vedere meglio gli ultimi peli della barba da rimuovere e, in quel momento, sentii un forte dolore alla schiena come un colpo di fulmine o appunto - come un “colpo della strega”.  Rimasi bloccato, un pò inclinato in avanti nella cosidetta temuta “posizione antalgica”. Mi tenni al lavandino e con forti dolori camminai, appoggiandomi sempre ai muri, verso la camera per rimettermi adagio adagio a letto. Bloccato a letto, cominciarono ad arrivare i diversi consigli dei famigliari ed amici: “ ti avevo sempre detto di mettere un asse sotto il materasso - adesso metti la bouillotte sotto la schiena per tenerla al caldo - no, devi mettere il ghiaccio - prendi l’aspirina o una pastiglia di Voltaren -  devi ungere la schiena con la mia pomata riscaldante che fa bene !”      

 Mi trovai a letto, immobilizzato con dolori forti. Ho ricevuto veramente un “colpo della strega”! Parlando in termini medici, si tratta di una lombalgia o lombaggine acuta. La lombalgia si può sviluppare anche in forma acuta durante una notte d’immobilità e da sforzi nel sollevare pesi. In persone anziane può succedere con un crollo vertebrale, anche spontaneo, dovuto ad osteoporosi. Alle persone che devono per forza sollevare pesi, si consiglia di piegare le ginocchia e di alzare il peso con le gambe, portando la colonna vertebrale diritta nella posizione eretta, nella quale la distribuzione del peso sui dischi intervertebrali viene caricato in modo ottimale.

 La cura adeguata nel caso di una lombalgia è prima di tutto il riposo. Qualche volta è consigliabile alzare le gambe mettendo un rotolo di spugna sotto le ginocchia. Nel riposo è indicato l’applicazione d’impacchi freddi d’argilla per 1 ora alla volta.  Quando la schiena reggerà di nuovo il peso del corpo, si procederà all’esame e al trattamento chiropratico in ambulatorio. Per la cura del mal di schiena vengono usate tecniche manuali di rilassamento muscolare e la manipolazione vertebrale e del bacino. Come misure ausiliarie si usano la crioterapia ad aria surgelata, l’elettroterapia miolorilassante e analgesica, la mobilizzazione intersegmentale e la trazione vertebrale. Una volta sciolta la rigidità della schiena, si procede alla riabilitazione e ginnastica specifica.

 Come prevenzione generale raccomando prima di tutto il nuoto, come ginnastica dinamica lo stretching muscolare, come ginnastica isometrica lo Yoga. La miglior prevenzione però è la più stretta sorveglianza della casa - per non far entrare la strega...!

 

 

Info: giorgiobetge@yahoo.com

Tel:  091 970 32 32

Neuen Kommentar schreiben (Hier klicken)

123website.ch
Zeichen zur Verfügung: 160
OK Senden...
Alle Kommentare anzeigen

Neueste Kommentare

04.10 | 13:35
Bacino erhielt 2
15.07 | 04:30
CHIROPRATICA erhielt 10
13.02 | 17:43
Galleria erhielt 1
31.10 | 18:00
Testimonianze erhielt 8
Ihnen gefällt diese Seite
Hallo!
Probiere es selbst aus und erstelle deine eigene Webseite. Einfach und kostenlos.
ANZEIGE