Distonia neurovegetativa

Il sistema nervoso simpatico e quello parasimpatico dovrebbero essere bilanciati

Il sistema nervoso neurovegetativo si compone di due parti:

- il simpatico, che regola le ghiandole, i muscoli lisci e i muscoli cardiaci

- il parasimpatico, che frena il battito cardiaco e accelera la digestione.

I nervi simpatici emergono dal midollo spinale tra la 1a vertebra dorsale e la 2a lombare. I parasimpatici si trovano in due regioni diverse: nel tronco cerebrale e tra il 2° e 4°segmento sacrale. Il sistema simpatico e  parsimpatico si mantengono in un delicato equilibrio: se così non fosse si verrebbe a creare una distonia neurovegetativa. Il battito del cuore viene accelerato dal simpatico e frenato dal parasimpatico. In equilibrio il cuore batte al ritmo di 75 battiti.  Il simpatico contrae i vasi sanguigni della pelle e il parasimpatico li dilata.  La motilità del tratto gastrointestinale viene inibito dal simpatico e stimolato dal parasimpatico.  Il sistema neurovegetativo è chiamato anche sistema nervoso autonomo, perché non è sotto il controllo diretto della nostra volontà. È influenzato e controllato dalle nostre emozioni e tramite le ghiandole surrenali.

La distonia neurovegetativa, uno stato di disagio psicofisico, è abbastanza frequente. La fonte principale é lo stress e spesso non viene riconosciuto o addiritura ignorato. La diagnosi non è tanto facile. Fin’ora si ossrevava il diametro delle pupille degli occhi, che in una iperfunzione simpatica sono dilatate mentre con una parasimpatoctonia sono costretti. Tante volte ci voleva esperienza, osservazione e un feeling delicato per il riconoscimento e la valutazione dello lo stato emotivo.

Con la fotopletismografia del polso (tachogramma), un esame non invasivo, vengono tolti tutti i dubbi sullo stato neurovegetativo. In tre minuti si  rilevano: l’equilibrio tra il sistema nervoso simpatico e parasimpatico (primo quadro in alto), lo stress fisico, lo stress emotivo e la resistenza allo stress in generale (quadro accanto). Adesso è possibile misurare, dimostrare e valutare l’esaurimento da lavoro, da stress fisico o psichico. Spesso si deve consigliare, con dati certi, quando è il momento di cambiare rotta di vita, cambiare lavoro, fare vacanze prima che si manifestino malattie irreversibili come esaurimento, depressione, infarto o ictus.

La chiropratica può influenzare con manipolazioni e riflessologia il sistema autonomo tramite la normalizzazione del flusso nervoso. Si consiglia inoltre la termoregolazione con applicazioni caldo-freddo e il ristoro dell’equilibrio dello stato emotivo tramite meditazione e ginnastica.

Info: giorgiobetge@yahoo.com

Tel: 091 970 32 32

Neuen Kommentar schreiben (Hier klicken)

123website.ch
Zeichen zur Verfügung: 160
OK Senden...
Alle Kommentare anzeigen

Neueste Kommentare

15.07 | 04:30
CHIROPRATICA erhielt 10
13.02 | 17:43
Galleria erhielt 1
31.10 | 18:00
Testimonianze erhielt 8
10.07 | 07:38
Ihnen gefällt diese Seite
Hallo!
Probiere es selbst aus und erstelle deine eigene Webseite. Einfach und kostenlos.
ANZEIGE