Magnetoterapia

Al magnetismo sono state attribuite nei secoli passati delle forze guaritrici, non soltanto dal punto di vista fisiologico, ma anche psicologico ed esoterico. Quotidianamente ci troviamo circondati da tanti campi magnetici, generati da emittenti di onde radiofoniche e televisive, di correnti ad alta tensione ecc. Si parla di effetti d’inquinamento (elettro-smog) negativi per la salute. La chiropratica oggigiorno, basandosi sulle ricerche scientifiche, osserva e rispetta le leggi della fisica e lascia l’empirismo al passato. Nel campo medico, per curare condizioni specifiche, la magnetoterapia con campi elettro - magnetici assai più potenti delle onde magnetiche nell’etere, ma mirate alle parti ammalate, si sono dimostrate molto utili.

Le ricerche documentano che le onde elettromagnetiche possono accelerare la formazione del callo nelle fratture, cioè la formazione ossea. Oltre a far crescere il tessuto osseo hanno ugualmente un effetto analgesico e  antinfiammato-rio. L’attrezzatura dell’elettro-magnetoterapia consiste in un generatore e in un magnete applicatore di forma circolare o semicircolare che permette il trattamento di tante condizioni patologiche dell’apparato muscolo-scheletrico. 

All’armamentario della chiropratica che consente di trattare una vasta gamma di condizioni muscolo-scheletriche con la manipolazione vertebrale e periferica, mancava ancora una terapia per le seguenti condizioni: il trattamento delle fratture vertebrali post-traumaticche e la cura analgesica e ricostruttiva in casi di osteoporosi, in condizioni dolorose d’infiammazione e d’artrosi dell’anca, delle spalle e delle ginocchia. L’anca è situata nascosta nel nostro corpo e difficilmente raggiungibile con qualsiasi terapia tradizionale: l’accesso posteriore all’anca è protetto dai potenti muscoli glutei, il lato è ostacolato dal bacino osseo, anteriormente è inaccessibile per la presenza delle delicate strutture nervose e vascolari che passano nella regione inguinale. Per le ginocchia vale lo stesso principio: la relativa inaccessibilità delle superfici portanti delle ginocchia. Le anche, le ginocchia e le spalle possono essere trattate con successo tramite la magnetoterapia che penetra i tessuti fino in grande profondità. 

Il trattamento con la magnetoterapia per le anche si effettua in posizione seduta o sdraiata dentro un applicatore semilunare del diametro di ca. 40 - 50 cm. Per vertebre fratturate nel caso di’osteoporosi ci si stende nel campo magnetico nel cerchio semicircolare, piazzato sotto la schiena che deve essere “inondata”. Le ginocchia e le spalle vengono trattate dentro un cerchio che si infila come una ginocchiera o una maglietta. Il tempo d’applicazione della magnetoterapia è di 15 minuti per seduta, due volte la settimana. All’inizio della cura è consigliabile per i pazienti sensibili di diminuire la potenza e/o la durata dell’applicazione, per evitare eventuali reazioni (che in ogni caso sono leggerie) Il ciclo di magnetoterapia varia secondo la patologia. Le anche sono le più difficili e più lunghe da trattare: richiedono tra due ai tre mesi di cura. Con le vertebre fratturate basta invece un periodo tra uno  a due mesi mentre le ginocchia e le spalle guariscono generalmente in tempi ancora più brevi. Il trattamento di anche o spalle bloccate viene, oltre alla magnetoterapia, abbinato con lo stretching e la mobilizzazione attiva e passiva dell’articolazione.

 

Info: giorgiobetge@yahoo.com

Tel: 091 970 32 32

Neuen Kommentar schreiben (Hier klicken)

123website.ch
Zeichen zur Verfügung: 160
OK Senden...
Alle Kommentare anzeigen

Neueste Kommentare

04.10 | 13:35
Bacino erhielt 2
15.07 | 04:30
CHIROPRATICA erhielt 10
13.02 | 17:43
Galleria erhielt 1
31.10 | 18:00
Testimonianze erhielt 8
Ihnen gefällt diese Seite
Hallo!
Probiere es selbst aus und erstelle deine eigene Webseite. Einfach und kostenlos.
ANZEIGE